Come ci sentiamo riguardo agli uomini in terapia

Lasciatemi premettere dicendo che sono assolutamente a favore della terapia, dei terapisti, degli psicologi, degli psichiatri, ecc. Credo nel trattamento. Credo nella malattia mentale. E credo nel ricevere aiuto quando se ne ha bisogno.

Ho già parlato qui di uscire con un nuovo tipo di ragazzo "fuori dal mio comune", e una delle cose che lo rende diverso è che è in terapia. Lavora costantemente per essere una persona migliore. E lo si vede sicuramente nelle nostre interazioni e discussioni, in modo buono e positivo (per la maggior parte). Tuttavia, ho provato un leggero senso di allarme quando di recente ho scoperto che è in terapia da quasi 7 anni, 2 volte a settimana.

Ho avuto questa conversazione con mio figlio ormai adulto, secondo cui la terapia è un'ottima strada per la cura di sé e la guarigione, e talvolta i farmaci sono necessari per alcuni tipi di ansia e depressione, ecc. Ma, nel profondo del mio cuore, ho sempre pensato che la terapia “mentale” fosse la stessa cosa della terapia “fisica”… nel senso che vai avanti finché non sei apprendere gli strumenti (o gli esercizi) e poi occasionalmente potrebbe essere necessaria una dose di mantenimento, ma non 2 volte a settimana per il resto della giornata vita?

Potrei essere molto fuori strada qui, quindi per favore non sgridarmi! Sono consapevole e accetto il suo bisogno di lavorare su se stesso, e gli faccio i miei più grandi complimenti per averlo fatto, poiché tutti conosciamo uomini che ne hanno bisogno ma rifiutano aiuto. Voglio solo sapere cosa provate onestamente voi dee di questo gruppo riguardo a ciò che ho descritto sopra. Mi piace quel ragazzo, probabilmente lo amo, ma qualcosa mi trattiene, e penso che sia perché non sento che abbia il controllo della sua vita. emozioni e/o forse ha semplicemente bisogno di un pubblico prigioniero che ascolti costantemente i suoi pensieri più intimi (potrebbe letteralmente togliere la vernice da un parete).

Mi chiedo solo se abbia la capacità di essere felice, perché nonostante affermi di essere felice, gli vengono le lacrime agli occhi e piange spesso. (Non c'è alcuna vergogna in quel gioco, lo adoro, ma sembra eccessivo). E, rileggendo le mie domande sopra, mi chiedo anche se ho una mentalità aperta, premurosa e abbastanza amorevole da accettare un partner che ha bisogno di terapia 2 volte a settimana. Ma siamo nel 2023, forse è solo un segno dei tempi e forse sto ricavando troppo da tutto questo e dovrei essere felice che lui voglia essere migliore. Aiuto, sono passati 5 mesi, ma è piuttosto serio e non voglio ferirlo, ma mi chiedo solo se smetterà mai di parlare così profondamente di ogni piccola cosa ogni singolo giorno.

Mi sta spingendo via? Cosa pensi che dovrei fare?Una Nuova Modalità

Mi sono sentito come se io e il mio ragazzo ci stessimo lentamente allontanando l'uno dall'altro. Avevamo una relazione a distanza ma ora vive più vicino, quindi ho pensato che avremmo passato molt...

Leggi di più

La rottura più terribile e il SUO ex sono stati coinvolti...Una Nuova Modalità

Per favore aiutami... sto davvero lottando. Il mio ragazzo ha rotto con me qualche giorno fa. Ero devastato, ma abbiamo litigato molto per una settimana di fila, quindi sapevo che stava per finire....

Leggi di più

Brutta rottura...Una Nuova Modalità

Mi sono lasciata con il mio ragazzo e non la sto prendendo per niente bene….Abbiamo iniziato a litigare una settimana fa, per qualcosa di stupido. Ha detto delle cose brutte e una volta che era pas...

Leggi di più